27 Maggio 2017


Scuola Secondaria di 1 grado "Gesmundo-Moro-Fiore"

Comunicazioni

AVVISO AI GENITORI DEGLI ALUNNI

18-05-2017 12:13 - News Generiche
[]


[ continua ]

X Giornata Mondiale per la consapevolezza sull’Autismo

28-04-2017 09:05 - News Generiche


[ continua ]

Pon 2014-2020

[]

Comunicazioni

Comunicati genitori

Comunicati docenti

Comunicazioni alle famiglie

DIVIETO CONSEGNA MATERIALE SCOLASTICO

20-09-2016 09:40 - Comunicati genitori
DIVIETO CONSEGNA MATERIALE SCOLASTICO
[ continua ]

ATTIVITA SCOLASTICHE 2016-17

IL MARTIRE E L´EDUCATORE GESMUNDO

SCUOLA “GESMUNDO-MORO-FIORE” COMMEMORA
IL MARTIRE E L’EDUCATORE GESMUNDO


“Cos’è un nome? Un nome è come un tasto del pianoforte. Sembra privo di vita, ma è sufficiente toccarlo per farne una melodia. Ci sono persone che ancora oggi si commuovono al nome di Gioacchino Gesmundo, perché questo nome evoca una storia di libertà, di giustizia, di altruismo ”. Queste le parole introduttive del Prof. De Benedittis Corrado, Docente di Filosofia e Storia e Cultore di Storia Contemporanea, invitato come Relatore per la cerimonia commemorativa dell’Eccidio delle Fosse Ardeatine e del M.O. Prof. G. Gesmundo, celebrata il 22.03.2017 nella Scuola Secondaria di I Grado “Gesmundo-Moro-Fiore”, in occasione della quale è stato assegnato il XXII Premio “Gesmundo”, secondo una tradizione inaugurata e rinnovata annualmente dall’omonimo nipote Prof. G. Gesmundo. La scelta del Dirigente Scolastico, Prof.ssa Maria Chiapparino, e dei Docenti di Storia delle attuali classi Terze è stata orientata a rendere gli alunni protagonisti della celebrazione, impegnandoli in attività educativo-didattiche in memoria del Prof. G. Gesmundo. La cerimonia ha avuto inizio solenne con il canto dell’Inno Nazionale, del Piave e del commovente Silenzio fuori ordinanza al momento della deposizione della Corona alla Memoria all’ingresso della Scuola. In seguito, dopo il saluto del Dirigente Scolastico, che ha illustrato il Premio di Studio “Gesmundo”, il Relatore Prof. De Benedittis Corrado ha tratteggiato, in modo sobrio ma brillante, la persona e la figura del Prof. Gesmundo, evocando sapientemente alcuni rilevanti e poco conosciuti, particolari biografici in particolare dell’uomo e dell’educatore per sollecitare, con consumata perizia, riflessioni di carattere non solo storico ma soprattutto etico-sociale ed educativo. Quindi, la parola e la scena sono state date agli alunni che, per intuibili ragioni di tempo, hanno proposto una sintesi delle attività svolte in classe per l’occasione, utilizzando i linguaggi, i generi e le forme espressive più varie: dal canto al power point, dalla musica alla poesia, dalla lettura di testimonianze alla drammatizzazione. Finalmente è giunto il momento della gratificazione, ovvero l’assegnazione del XXII Premio “Gesmundo” agli alunni che si sono distinti per merito nel precedente anno scolastico. In particolare il 1° Premio di Euro 300,00 è stato conferito all’ex alunna di III N De Finis Anna Maria e il 2° Premio di Euro 200,00 è stato conferito all’ex alunno di III D Sigrisi Antonio. Dopo i ringraziamenti e l’intervento del Sindaco Dott. Ninni Gemmato, che ha sottolineato l’importanza della positiva sinergia fra la Scuola e le altre Istituzioni territoriali, il Relatore Prof. De Benedittis ha concluso: “Oggi da voi, cari ragazzi e ragazze ho ricevuto una grande lezione su chi era Gioacchino Gesmundo: quando vi chiederanno chi era Gesmundo, saprete come rispondere: era un maestro di libertà che ha insegnato la libertà con un metodo di libertà”. E noi docenti cosa abbiamo imparato? Ciascuno di noi può fare la storia e può fare la differenza nella storia che forse si ripete. Anche i nostri alunni potranno fare la storia e non solo leggerla o studiarla. Saranno piccole o grandi storie: che siano storie di valore, che siano storie di vita, di libertà, di impegno, di altruismo. E’ il miglior augurio ai giovani ed è il più bel lavoro che un insegnante può rendere a se stesso e allo Stato tra i banchi di scuola in memoria di un grande educatore “apostolo della libertà”.
Prof.ssa Filomena Di Rella

INCONTRO CON L´ATLETA LUCA MAZZONE

L´ATLETA LUCA MAZZONE ALLA "GESMUNDO-MORO-FIORE"

Benvenuti a tutti

Grazie per voler condividere con noi questi momenti di festa e riflessione
Siamo lieti ed onorati di avere la presenza singolare e significativa del nostro campione Luca Mazzone.
Non occorrono molte parole per tradurre il senso di questa giornata: la forza, il coraggio, la voglia di esserci, sempre e comunque, sono immagini che si scolpiscono facilmente nella mente e si commentano da sole.
Vogliamo solo dire che fra tanta retorica, fra tanti falsi miti e slogan di convincimento, fra tanta antologia ed apparenza, gli esempi e le lezioni di vita autentici, che fanno ragionare e pulsare il cuore, sono rari e preziosi.
Grazie quindi, Luca, per quanto hai già fatto in silenzio e grazie per quanto ancora vorrai dirci ed insegnarci, grazie per le mete che ci farai sognare, per gli orizzonti che vorrai aprire a noi e ai nostri ragazzi.
A loro abbiamo scelto di dare la parola perché sappiano mettersi in viaggio, perché sappiano andare oltre, perché, con occhi incontaminati, sappiano raccogliere, per farne una gemma almeno una delle tue lacrime.
Prof.ssa Di Rella Filomena

MUSICAINGIOCO

SCUOLA “GESMUNDO-MORO-FIORE”: MUSICA IN GIOCO

L’uomo e la musica: vecchi amici. Amici da sempre. Amici per natura. E l’amicizia quella vera, che nasce per “giocare insieme”, prima ancora che si impari a parlare o a camminare, è un sentimento puro, il più nobile delle espressioni umane. Soprattutto quando sgorga dai cuori incontaminati dei più giovani adolescenti, insieme a vivere il “miracolo dell’orchestra”: “l’orchestra, una società che pratica per definizione l’interdipendenza…un’impresa collettiva in cui tutti sono d’accordo…”. Con queste parole suggestive Josè Antonio Abreu, musicista ed ex Ministro della Cultura del Venezuela ha lanciato il suo sistema, “Abreu” appunto, finalizzato alla creazione delle cosiddette orchestre infantili che, oltre ad amplificare le potenzialità di aggregazione e interdipendenza della musica d’insieme, attraverso l’approccio ludico, ha il pregevole merito di percorrere la non facile strada dell’inclusione, in particolare di soggetti disagiati e diversamente abili.
Attualmente in Puglia sono oltre 1500 bambini-ragazzi, per lo più provenienti da famiglie disagiate, anche detenuti, che hanno potuto intrecciare le loro anime sulle corde degli archi.
Nel nostro territorio cittadino la singolare esperienza di far vivere ai ragazzi “la bellezza della musica” si sta sperimentando con successo e passione nella Scuola Secondaria di 1° Grado “Gesmundo-Moro-Fiore”, dove 30 alunni, istruiti con consumata perizia dalla docente Prof.ssa Antonella Rutigliani, sapientemente formata alla didattica reticolare dal M° Andrea Gargiulo, Consigliere CDA del Sistema di cori e orchestre giovanili ed infantili in Italia, e supportata dal M° Giorgio Vendola che cura la sezione dei violoncelli e contrabbassi, hanno aderito al Progetto di Ampliamento dell’Offerta Formativa “Orchestra MusicaIngioco”, promosso dal Dirigente Scolastico Prof.ssa Maria Chiapparino, in collaborazione con l’Associazione “MusicaIngioco” Onlus di Bari e con la Caritas locale che ha fornito gratuitamente gli strumenti, ovvero 12 violini, 4 violoncelli e 1 contrabbasso.
Se è vero che esiste una Giornata dei Diritti dell’Infanzia, una Giornata dell’Intercultura e poi Natale e poi la Solidarietà, allora a fronte di audaci iniziative come queste “senza Giornate”, portate avanti nel silenzio e senza troppo chiasso, sostenute da altro intento se non la personale abnegazione di quanti ci credono, non può che prevalere la sensazione di piacevole disarmo, ma anche il nobile monito ad indossare il casco blu di una scuola- cantiere di crescita e di emozioni, quale che sia il linguaggio comune che ad essa può condurre.
E’ da temere, altrimenti, che si tratti di rigurgiti falsamente eticizzanti di una società astigmatica, escludente, profondamente ingiusta. Vorrei dire, socialmente inabile.

Prof.ssa Filomena Di Rella

[]


Systec Consulting di Malerba Domenico
Siti Web
www.systecconsulting.net